ECHINAID

Echinacea

Echinacea

Un aiuto dalle erbe

Ancora una volta è la natura a dare una mano all’uomo a mantenere lo stato di salute, e ancora una volta l’aiuto proviene dal mondo vegetale, da una pianta conosciuta da moltissimo tempo: l’Echinacea. L’uso di questa pianta venne scoperto verso la fine del XVIII secolo preso le comunità indiane del Nord America, che a utilizzavano comunemente e la consideravano una pianta sacra. Ben 14 tribù indiane usavano l’Echinacea come unico rimedio contro i morsi di serpenti e di insetti velenosi; in questi casi i Nativi Americani facevano masticare foglie e radici della pianta a chi era stato morso, mentre il veleno veniva succhiato dalla circolazione sanguigna tramite incisione della cute, sulla ferita era poi applicato un impasto di foglie e radici. In genere entro 2-3 giorni i sintomi dell’avvelenamento scomparivano. L’Echinacea è stata comunemente utilizzata per combattere la tosse, i raffreddori e per curare le ferite, su cui venivano applicato un impasto di fogli e radici.

Nel corso del XX secolo in Europa si inizia a coltivare e ad utilizzare l’Echinacea, soprattutto in Germania, paese che ai giorni nostri ha pubblicato i più interessanti lavori scientifici sul suo valore Ai giorni nostri, l’uso dell’Echinacea è ampiamente diffuso sia negli Stati Uniti che in molte nazioni Europee, ad esempio Inghilterra e Germania. L’ampia letteratura scientifica evidenzia la proprietà dell’Echinacea nel sostenere le difese immunitarie, quindi nella preparazione dell’organismo ai disturbi tipici della stagione fredda.

E_Shop Naturale Benessere

Lascia un commento