Città imperiali


Fès è il centro culturale e religioso del Marocco. La Medina di Fès el-Bali è il centro medievale più grande al mondo, ricco di vicoli, negozi al coperto, bazar, ristoranti, scuole coraniche, Moschee, concerie ed enormi vasche per la tintura. La Medina è un vero labirinto, sarete bloccati da sedicenti giude, di ogni età, che non sono altro che procacciatori d’affari (alla fine vi porteranno dentro un negozio convincendovi a comprare qualcosa!) il suo fascino la rende unica nel suo genere.
Meknes vecchio centro del sultanato del Marocco grazie al maestoso palazzo del Sultano Moulay Isma’ (paragonato a Versaille). Circonata da fertili pianure e colline dove vengono prodotti vini, oli, cereali e molti prodotti agricoli. La Medina si trova a nord di place el-Hedim, mentre il vecchio quartiere ebraico, il Mellah è ad ovest.
Marrakesh è la capitale del sud, un tempo meta di carovane provenienti dal sud per ristorarsi oggi attrazione turistica principale del Marocco. Le ampie mura fortificate di colore rosso si dice che siano dovute al sangue che sgorgò in seguito all’edificazione del Minareto della Koutoubia, costruito nel centro cittadino. La Medina è un brulichio di venditori di ogni genere e la piazza è un continuo andirivieni di giocolieri e incantatori di serpenti
Rabat capitale amministrativa del Marocco città dalle eleganti strade francesi e con una medina del XII secolo molto tranquilla.
Casablanca è il principale porto del Marocco e la capitale commerciale: Enormi grattacieli e un lungomare sfavillante la fanno assomigliare ad una capitale europea. Da visitare assolutamente la Moschea di Assan II, la visita dei vari quartieri: le Corniche e il Quartier Habous.
Da non dimenticare Ouirgane che si trova sull’alto Atlante e Jebel Toubkal (una montagna alta oltre i 4.000 metri) raggiungibili entrambe da Marrakesh in una giornata. Ouirgane e Jabel Toudkal meta di grandi trekking che offre paesaggi incredibili.

Lascia un commento