Miracolosa Argilla

argilla1Chi è stata la prima donna ad usare l’argilla per farne una “maschera di bellezza” e per combattere i piccoli disturbi della pelle, l’acne, i punti neri? Non se ne conosce il nome, ma, al solito, pare che Cleopatra conoscessa già la ricetta. In realtà l’uso dell’argilla a scopi medici ed estetici si perde nella notte dei tempi. Le donne greche e romane ed africane la adoperavano, mentre le messicane arrivavano fino al punto di mangiarne un pò ogni giorno e di darne ai loro bambini perchè avevano scoperto che un briciolo di argilla bianca rende immuni dalla dissenteria provocata dalle elevate temperature e pulisce l’intestino.

Proprietà dell’argilla: potere assorbente, potere filtrante (filtra sostanze tossiche), potere radioattivo che la rende particolarmente attiva.

ARGILLA può essere bianca, rossa, verde, grigia o gialla ciascuna ha proprietà diverse. L’argilla bianca è quella da prendere per bocca, quella verde è utile per applicazioni esterne.

L’argilla per fare un impacco può essere usata calda o fredda. Si potrà utilizzare calda se la pelle non è infiammata, altrimenti dovrà essere fredda. Per prepararla dovrà essere sempre scaldata a bagnomaria, intiepidita se è il caso, ben “lavorata” e poi applicata sulla pelle con una pezzuola tipo cataplasma. Nel caso dovesse essere applicata su una piccola ferita o su un furuncolo aperto dovrà essere sterilizzata: in questo caso, anziché a bagnomaria, verrà fatta bollire direttamente sul fuoco, dopo essere stata allungata con un pò di acqua. L’argilla per fare una maschera dovrà essere utilizzata all’incirca come l’henné, allungata con un pò di acqua, mescolata fino a ridurla a una pappetta e infine applicata sulla pelle. La maschera dovrà essere tenuta sul viso come tutte le maschere: cioé un quarto d’ora circa.

Il bagno di fango. Secondo recenti statistiche, una donna su venti sofffre di artrosi e uan su quattro accusa dolori reumatici. Molte sono le cure possibili per questi disturbi, ma sicuramente, fra qquelle naturali, la più efficace rimane quella dei fanghi, i quali hanno anche il pregio di rendere la pelle liscia.

Lascia un commento