Piramide Alimentare Italiana

piramide_alimentare Si è cercato a lungo di rappresentare tramite simboli, disegni e schemi un modello di alimentazione, equilibrato nei suoi componenti, da suggerire nel modo più immediato e comprensibile alla popolazione. La prima piramide è stata realizzata nel 1992 negli Usa, a cura dello Human Nutrition Service per trasmettere in modo capillare ed incisivo gli obiettivi nutrizionali volti a promuovere il raggiungimento di un’alimentazione adeguata in tutti i suoi componenti. Ma del 2005 esiste una Piramide alimentare italiana dell’istituto La Sapienza di Roma, e fornisce indicazione sulle quantità di cibo da consumare ogni giorno secondo il criterio della Quantità Benessere (QB) sia per il cibo che per l’attività fisica. Le QB di cibo e di movimento, consentono di orientare lo stile di vita verso un equilibrio tra consumo alimentare e spesa energetica.

Un’attività costante fisica aiuta a combattere l’obesità, a migliorare la pressione arteriosa, bruciare i grassi, tenere sotto controllo il tasso di colesterolo nel sangue, prevenire e controllare il diabete, agire sullo stress.

Lascia un commento