Esfoliazione

Eliminare le cellule morte e le impurità della pelle tramite uno scrub è consigliabile 1 o 2 volte alla settimana con prodotti a base di microsfere high tech di origine vegetale (semi di albicocca, pesca, oliva), oli essenziali o del sapone nero (utilizzato negli Hammam).L’azione esfoliante del cosmetico può essere potenziata utilizzando un guanto in fibre naturali. L’importante è procedere dal basso verso l’alto con leggeri movimenti circolari, iniziando dalle caviglie e insistendo sui glutei, ginocchia, gomiti, ventre e schiena, stando più attenti alle zone decolleté e seno. I peeling fatti in istituto si basano su alfa-idrossi-acidi, come l’acido glicolico (estratto dalla canna da zucchero) che grazie alla sua piccola molecola penetra in profondità. Una buona esfoliazione permette un ricambio cellulare, riduce le macchie del sole e favorisce il microcircolo. Liberare la pelle dalle impurità permette al cosmetico di penetrare in profondità restituendole vitamine, minerali ed antiossidanti. Oltre che necessità fisiologica, cambiare pelle è anche un’esigenza psicologica che ci fa sentire rigenerate e piene di nuova energia.

Lascia un commento